Cercare nel blog.

sabato 13 giugno 2015

Lezione 165 del libro di esercizio. Che la mia mente non possa negare il pensiero di Dio.

Sat Nam bello essere! Respira profondamente e apri la tua mente all'idea di oggi. Chiudi gli occhi di a te stesso: riposo in Dio. Senti quella presenza divina che è dentro della tua mente e chiedi: Spirito Santo che sei nella mia mente aiutami a capire questa idea di oggi. Aiutami ad essere ogni istante nel presente, osservando ogni cosa che succede nella mia mente per poter comprendere che nulla è reale e liberarmi. Grazie ti amo
Lezione 165 
Che la mia mente non possa negare il pensiero di Dio.
1. Cosa è ciò che fa che questo mondo possa sembrare reale se non che la tua negazione della verità che si trova oltre esso?

Quale altra cosa se non i tuoi pensieri di sofferenza e di morte oscurano la perfetta felicità e la vita eterna che la Volontà di Tuo Padre dispone per te?

Quale altra cosa se non le illusioni potrebbero nascondere ciò che non può essere nascosto?

Cosa potrebbe privare te da ciò che ti appartiene se non la tua propria decisione di non vederlo nel negare ciò che si trova lì?

2. Il Pensiero di Dio ti ha creato.

E non ti ha abbandonato né tu sei stato mai separato da esso neanche per un istante.

Ti appartiene.

Grazie a esso vivi.

È la tua Fonte di vita, perché ti mantiene unito a esso e tutto è uno con te, perché quel Pensiero non ti ha abbandonato mai.

Il Pensiero di Dio ti protegge, si prende cura di te e fa che il tuo letto sia soave e libera il tuo cammino nell'illuminare la tua mente con gioia e amore.

Tanto l'eternità come la vita eterna brillano nella tua mente, perché il Pensiero di Dio non ti ha abbandonato e ancora si trova in te.

3. Chi negherebbe la propria sicurezza, la sua pace, la sua allegria , la sua guarigione e la sua tranquillità di spirito, così come il suo sereno riposo e il suo sereno risveglio se riconoscesse dove si trovano?

Non si preparerebbe subito per uscire al suo incontro, abbandonando tutto il resto come qualcosa senza valore che si possa paragonare?

E una volta che lo avrà ritrovato, non si assicurerebbe che rimanessero con lui e lui con loro?

4. Non negare il Cielo.

Oggi ti sarà concesso questo soltanto chiedendolo.

Non è necessario che tu possa percepire quanto grande è questo regalo né quanto sarà cambiata la tua mente prima che ti arriverà.

Chiedilo e ti sarà concesso.

La convinzione è in esso.

Fino a che non darai il benvenuto a esso come qualcosa che ti appartiene continuerai nell'incertezza.

Però Dio è giusto.

Non devi avere certezza per ricevere ciò che soltanto la tua accettazione può dare.

5. Chiedi con fervore.

Non devi essere sicuro che ciò che stai chiedendo è l'unica cosa che desideri.

Però quando lo avrai ricevuto saprai che sei in possesso del tesoro che hai desiderato sempre.

Per quale altra cosa vorresti scambiarlo?

Quale altra cosa potrebbe indurti a lasciarlo sparire dalla tua estatica visione?

Perché vederlo ti dimostra che hai scambiato la tua cecità per gli occhi di Cristo e che la tua mente ha deciso di abbandonare la negazione e accettare il Pensiero di Dio come la tua eredità.

6. E adesso i dubbi sono cose del passato, la fine della giornata è indubitabile e ti è stato concessa la salvezza.

Adesso il potere di Cristo dimora nella tua mente, perché tu possa guarire tale come sei stato guarito.

Perché adesso sei tra i salvatori del mondo.

Questo è il tuo unico destino.

Consentirebbe Dio forse che Suo Figlio rimanesse eternamente affamato per il fatto di avere negato a se stesso i mezzi di sussistenza di cui ha bisogno per poter vivere?

L'abbondanza dimora in lui e la privazione non può separarlo dall'Amore vivificante di Dio, oppure della sua casa.

7. Pratica oggi pieno di speranze.

Perché avere speranze è certamente giustificato.

I tuoi dubbi non hanno senso, perché Dio gode di perfetta certezza.

E il Pensiero di Egli non è mai assente.

La certezza non può che dimorare in te che sei il Suo ospite.

Questo corso elimina ogni dubbio che hai interposto tra Egli e la tua certezza su Egli.

8. Contiamo su Dio, non con noi stessi, per avere certezza.

E nel Suo Nome pratichiamo tale come la Sua Parola ci indicherà di fare.

La Sua Certezza si trova dietro ognuno dei nostri dubbi.

Il Suo Amore dietro ognuno dei nostri timori.

Il Pensiero di Egli si trova nelle nostre menti oltre ogni sogno tale come la Sua Volontà dispone. 

Un corso di miracoli.Se hai qualche dubbio, hai bisogno di qualsiasi spiegazioni mandami un email.  Mi puoi trovare anche su Facebook. Grazie ti amo. 

Grazie bellissimo essere per essere presente nella mia vita e per leggere i miei post. Pioggia di benedizioni e abbondanza. Ti amo. Tu sei me e io sono te. Namastè. GoogleTutti post del corso di miracoli.

Post più popolari